La Corte di Cassazione con ordinanza 30868 del 18 luglio 2017 e pubblicata il successivo 22 dicembre ha rigettato il ricorso proposto contro la decisione della Corte territoriale sulla trasformazione di un tirocinio/borsa di studio annuale nella premessa che malgrado egli era risultato vincitore di una borsa di studio annuale la medesima Corte territoriale ha rilevato che di fatto il rapporto si era svolto con le modalità tipiche della subordinazione, perché al borsista non era stato impartito alcun insegnamento e l'ente aveva esercitato il potere direttivo, gerarchico e disciplinare.

nel caso in specie la Corte territoriale ha desunto la natura subordinata del rapporto instauratosi fra le parti dalla sottoposizione del ... al potere direttivo, gerarchico e disciplinare dell'ente ricorrente, dalla continuità della prestazione (la borsa di studio è stata rinnovata per quattro anni anche oltre il limite massimo stabilito dal regolamento), dall'inserimento stabile nella organizzazione aziendale.