Rottamazione ex-art. 6 del decreto legge 22 ottobre 2016, n. 193 convertito, con modificazioni, dalla legge 1 dicembre 2016 n. 225 - modificato dal decreto-legge 9 febbraio 2017 n. 8 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 aprile 2017 n. 45.

Con il 1° comma dell'art. 54 del Decreto Legge 24 aprile 2017 n. 50 convertito, con modificazioni dalla Legge 21 giugno 2017 n. 96 il legislatore interviene sul D.U.R.C. precisando che nel caso di definizione agevolata di debiti contributivi ai sensi dell'articolo 6, ..., è rilasciato, a seguito della presentazione da parte del debitore della dichiarazione di volersi avvalere della suddetta definizione agevolata effettuata nei termini di cui al comma 2 del citato articolo 6, ricorrendo gli altri requisiti di regolarità di cui all'articolo 3 del citato decreto interministeriale 30 gennaio 2015. L'art. 54, 2° comma, precisa però che In caso di mancato ovvero di insufficiente o tardivo versamento dell'unica rata ovvero di una rata di quelle in cui e' stato dilazionato il pagamento delle somme dovute ai fini della predetta definizione agevolata, tutti i DURC rilasciati in attuazione del comma 1 sono annullati dagli Enti preposti alla verifica.

Eventuali rate scadute a luglio e settembre 2017 nonché la terza rata di novembre 2017 possono essere pagate entro il 7 dicembre 2017. La quarta rata, originariamente prevista per aprile 2018, slitta al 31 luglio 2018 (scadenze variate dal D.L. 148/2017). Rimane inalterata la scadenza della quinta rata del 30 settembre 2018.

 

Rottamazione ex-art. 1 del decreto legge 16 ottobre 2017 n. 148 convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2017 n. 172 (GURI 5 dicembre 2017 n. 284 con testo coordinato)

Con il provvedimento (e le sue modifiche) rientrano nella rottamazione i carichi affidati all’AdR dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017 ad eccezione dei carichi già interessati alla prima rottamazione. Il termine per richiedere la rottamazione scade il 15 maggio 2018. In esito alla domanda l'AdR invierà una comunicazione entro il 30 giugno 2018, sia in caso di accoglimento della domanda (con l'indicazione delle somme dovute e le scadenza delle eventuali rate) che in caso di diniego.

Come previsto dal 6° comma dell'art. 1, nel testo modificato, Sulle somme dovute per la definizione prevista dal comma 4 si applicano, a decorrere dal 1° agosto 2018, gli interessi di cui all'articolo 21, primo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602, e il pagamento delle stesse somme, salvo quanto previsto dal comma 8, può essere effettuato in un numero massimo di cinque rate consecutive di uguale importo, da pagare, rispettivamente, nei mesi di luglio 2018, settembre 2018, ottobre 2018, novembre 2018 e febbraio 2019.
 
Durante il 16° Forum Lavoro/Fiscale l'Inps ha evidenziato come il quadro normativo introdotto dall'art. 1, co. 4 del decreto legge fiscale, considerato anche con riguardo al testo già approvato dal Senato, richiede di valutare se il rinvio letterale operato dall'art. 54 co. 1 del DL 50/2017 (disciplina degli effetti della "definizione agevolata" sul durc) all'art. 6 del DL 193 /2016 (disciplina della "definizione agevolata") consenta o meno di ritenere applicabile la moratoria di cui al citato art. 54 co. 1 anche alla nuova "definizione agevolata" (c.d. maxi rottamazione o rottamazione bis) anche se ciò determinerebbe ... un’evidente disparità di trattamento tra i contribuenti che, sia pure sulla base di diverse fonti normative, accedono alla medesima misura agevolativa per la definizione dell'esposizione debitoria in gestione presso gli agenti della riscossione.

 

 

#daconsultare

Agenzia delle Entrate Riscossione, pagina dedicata alla "Definizione agevolata"

Riscossione Sicilia, sito ewb

Agenzia delle Entrate, Comunicato stampa 6 novembre 2017 FISCO: PARTE FAIDATE PER “ROTTAMARE” CARTELLE SUL WEB

Senato della Repubblica, Atto n. S.2942 (prima lettura)

Camera dei Deputati, Atto n. C.4741 (approvazione definitiva)

#daleggere

Inps, messaggio 12 gennaio 2018 n. 142 Articolo 1 del decreto legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito con modificazioni dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172. Definizione agevolata dei crediti affidati per il recupero agli Agenti della Riscossione ed effetti ai fini della verifica della regolarità contributiva – Durc on line.

#davedere

Agenzia delle entrate-Riscossione, YouTube, Rateizzazione del debito: come funziona

Agenzia delle entrate-Riscossione, YouTube, Come rateizzare online gli importi chiesti dall'Agenzia delle Entrate

Agenzia delle entrate-Riscossione, YouTube, La rateizzazione dei contributi INPS