In relazione al Decreto del Presidente della Repubblica 28 settembre 2012, n. 198 (pubblicato nella GURI 22 novembre 2012, n. 273) e in particolare all'art. 247-bis introdotto al Decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495 In caso di variazione della denominazione dell’ente intestatario della carta di circolazione relativa a veicoli, motoveicoli e rimorchi, anche derivante da atti di trasformazione o di fusione societaria, che non danno luogo alla creazione di un nuovo soggetto giuridico distinto da quello originario e non necessitano, in forza della disciplina vigente in materia, di annotazione nel pubblico registro automobilistico, gli interessati chiedono al competente ufficio del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici l’aggiornamento della carta di circolazione. Le medesime disposizioni si applicano nel caso di variazione delle generalità della persona fisica intestataria della carta di circolazione.