Pubblicato in G.U. n. 265 del 12 novembre 2010 il Decreto legge 12 novembre 2010, n. 187 dal titolo Misure urgenti in materia di sicurezza. Entra in vigore il 13 novenbre.

Dal D.L. si segnalano gli artt. 6 e 7 che intervengono quanto il primo con Disposizioni interpretative e attuative delle norme dell'articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136, in materia di tracciabilità dei flussi finanziari e il secondo con Modifiche alla legge 13 agosto 2010, n. 136, in materia di tracciabilità dei flussi finanziari. In relazione all'intervento normativo l'art. 3 della legge 13 agosto 2010 n. 136 rubricato Tracciabilità dei flussi finanziari risulta essere conseguenzialmente modificato e letto in relazione alle interpretazioni fornite.

Si segnala poi l'Art. 9 rubricato Modifiche alla legge 24 novembre 1981, n. 689, in materia di confisca che recita 1. All'articolo 20 della legge 24 novembre 1981, n. 689, dopo il terzo comma è inserito il seguente: «In presenza di violazioni gravi o reiterate, in materia di tutela del lavoro, di igiene sui luoghi di lavoro e di prevenzione degli infortuni sul lavoro, è sempre disposta la confisca amministrativa delle cose che servirono o furono destinate a commettere la violazione e delle cose che ne sono il prodotto, anche se non venga emessa l'ordinanza - ingiunzione di pagamento. La disposizione non si applica se la cosa appartiene a persona estranea alla violazione amministrativa.».

Per il dettaglio e seguire il decreto-legge nel suo iter per la conversione clicca qui.

Dalla rassegna stampa del Ministero del lavoro e delle politiche sociali - Sole 24 ore 13.11.2010 Confisca immediata contro il "sommerso" - Sulle violazioni gravi o ripetute arriva la confisca di Bellinazzo Marco