Dal 26 giugno, giorno successivo alla pubblicazione nella G.U.R.I. n. 147 del 25 giugno 2013, le misure dell’imposta fissa di bollo attualmente stabilite in euro 1,81 e in euro 14,62, ovunque ricorrano, sono rideterminate, rispettivamente, in euro 2,00 e in euro 16,00.

Lo prevede l'art. 7-bis, comma 3, del decreto-legge 26 aprile 2013, n. 43 convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 giugno 2013, n. 71 recante disposizioni urgenti per il rilancio dell’area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015. Trasferimento di funzioni in materia di turismo e disposizioni sulla composizione del CIPE. In Parlamento: AS576 e AC1197.