La Circolare n. 14 del 3 febbraio 2012, Artigiani ed esercenti attività commerciali: Contribuzione per l’anno 2012, individua il minimale per gli artigiani in € 3.187,53 (3.180,09 IVS + 7,44 maternità) e per i commercianti in € 3.200,96 (3.192,89 IVS + 7,44 maternità). La circolare individua gli scaglioni di reddito, superato il quale, si versa il contributo del 21,30% (artigiani) o del 21,39% (commercianti) in € 44.204,00. Contributo che si eleva di un punto superando tale scaglione di reddito.

La Circolare n. 16 del 3 febbraio 2012, Gestione separata di cui all’art. 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335. Aliquote contributive, aliquote di computo, massimale e minimale per l’anno 2012, in relazione alla previsione di cui all’articolo 22, comma 1 della legge 12 novembre 2011 n. 183 riporta le aliquote contributive da aplicare dal 2012: 27,72% per i soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie che si riduce al 18% per i soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria. La stessa circolare indivdua il massimale di reddito previsto dall’articolo 2, comma 18, della legge n. 335/1995 in € 96.149,00.

La Circolare n. 17 del 3 febbraio 2012, Importo dei contributi dovuti per l’anno 2012 per i lavoratori domestici, determina le nuove fasce di retribuzione su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2012 per i lavoratori domestici.

Dalla rassegna stampa del Ministero del Lavoro e delle Politiche SocialiIl Sole 24 Ore 4.2.12 Aggiornati i valori per colf e badanti di M.R.G. - Per commercianti e artigiani previdenza più cara dell'1,3% di Gheldo Maria Rosa - Italia Oggi 4.2.12 Artigiani e commercianti, le aliquote salgono al 21,30 e al 21,39%. Il 16 maggio appuntamento con la nuova contribuzione - Una pensione sempre più cara di Comegna Domenico - Co.co.pro, contributi su massimale a 96.149 € di Leonardi Gigi - La colf sarà più costosa -