Decreto Legge 29 dicembre 2011, n. 216 - Proroga di termini previsti da disposizioni legislative - pubblicato nella G.U.R.I. del 29 dicembre 201, n. 302 - convertito con legge 24 febbraio 2012, n. 14

Il D.L. - che entra in vigore il 29 dicembre 2011 - era stato approvato nel Consiglio dei Ministri del 23 dicembre 2011. Esso proroga alcuni termini previsti da disposizioni legislative. Il Governo ha approvato un ridotto numero delle proroghe e, pertanto, il decreto - come si legge nel comunicato - non può più essere denominato “milleproroghe”. Sono stati infatti prorogati solo alcuni termini il cui differimento è risultato, dopo attenta istruttoria, assolutamente necessario per garantire efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa, nonché operatività di strutture deputate a funzioni essenziali. La legge di conversione entra in vigore il 28 febbraio 2012.

L'iter per la conversione in legge è stato avviato alla Camera dei Deputati (A.C.4865) - vedi Dossier - il 31 gennaio 2012 si trasferisce con modifiche (vedi testo) al Senato della Repubblica (S. 3124) il quale il 15 febbraio 2012 approva (si veda anche il testo dell'emendamento presentato dal Governo). Ritorna alla Camera dei Deputati (A.C. 4865-bis) che approva definitivamente il provvedimento (nel testo licenziato dal Senato della Repubblica) il 23 febbraio 2012.

Tra le principali proroghe:

- al 31 dicembre 2012 alcuni interventi in materia di ammortizzatori sociali per i lavoratori precari, gli apprendisti e i collaboratori coordinati e continuativi, nonché in materia di lavoro occasionale accessorio; [Art. 6, Proroga dei termini in materia di lavoro: 1. All'articolo 19 del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modifiche: a) al comma 1, lettera c), le parole: "per il triennio 2009-2011" sono sostituite dalle seguenti: "per gli anni 2009, 2010, 2011 e 2012 nel limite di spesa per il 2012 pari a euro 12 milioni"; b) al comma 1-ter, le parole "biennio 2009-2010" sono sostituite dalle seguenti: "quadriennio 2009-2012"; c) al comma 2, le parole: "per il biennio 2010-2011" sono sostituite dalle seguenti: "per gli anni 2009, 2010, 2011 e 2012 nel limite di spesa per il 2012 pari a euro 13 milioni". 2. I termini di cui all'articolo 70, commi 1, secondo periodo, e 1-bis, del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, come prorogati ai sensi dell'articolo 1, commi 1 e 2, del decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10, e dal DPCM 25 marzo 2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 74 del 31 marzo 2011, sono prorogati fino al 31 dicembre 2012. Per questi ultimi si fà riferimento alle prestazioni di lavoro accessorio intese quelle di natura occasionale  rese nell'ambito di qualsiasi settore  produttivo da parte di prestatori di lavoro titolari di contratti di lavoro a tempo parziale, con esclusione della  possibilità di utilizzare i buoni lavoro presso il datore di lavoro titolare del contratto a tempo parziale nonchè quelle che possono essere rese, in tutti i settori produttivi, compresi gli enti locali, e nel limite massimo di 3.000 euro per anno solare, da percettori di prestazioni integrative del salario o con sostegno al reddito compatibilmente con quanto stabilito dall'articolo  19,  comma  10, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2.]

- al 2 aprile 2012 l’entrata in operatività del sistema di controllo sulla tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), al fine di consentire l’ottimale organizzazione da parte delle imprese interessate [Art. 13, Proroghe di termini in materia ambientale , comma 3: All'articolo 6, comma 2, secondo periodo, del  decreto-legge  13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni,  dalla  legge  14 settembre 2011, n. 148, le parole: "9 febbraio 2012" sono  sostituite dalle seguenti: "2 aprile 2012."].

al 1° gennaio 2013 della sperimentazione del modello 770 mensile dei sostituti d’imposta:  [Art. 29, Proroghe di termini in materia fiscale, comma 7: All'articolo 42, comma 2, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009,  n. 14, le parole: "gennaio 2011"  e  "dall'anno  2010"  sono  sostituite rispettivamente dalle seguenti: "gennaio 2014" e "dall'anno 2013"». - Si fà riferimento all'art. 44-bis, Semplificazione della dichiarazione annuale, Decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269 Disposizioni urgenti per favorire lo sviluppo e per la correzione dell'andamento dei conti pubblici il quale recita: <<Al fine di semplificare la dichiarazione annuale presentata dai sostituti d'imposta tenuti al rilascio della certificazione di cui all'articolo  4, commi 6-ter e 6-quater, del regolamento di cui al decreto  del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, a partire dalle retribuzioni corrisposte con riferimento  al  mese  di  gennaio 2009, i soggetti di cui al comma 9 dell'articolo 44 comunicano mensilmente in via telematica, direttamente o tramite gli incaricati di cui all'articolo 3, commi 2-bis  e  3, del citato decreto del Presidente della Repubblica 22  luglio 1998,  n.  322,  i  dati  retributivi  e  le  informazioni necessarie  per  il  calcolo delle ritenute fiscali e dei relativi conguagli, per il calcolo dei contributi, per la rilevazione della misura della retribuzione e dei  versamenti  eseguiti,  per  l'implementazione  delle  posizioni assicurative individuali e per l'erogazione delle prestazioni, mediante una dichiarazione mensile da  presentare  entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento.>>]

- al 31 dicembre 2011 i termini per deliberare l'aumento o la diminuzione dell'aliquota dell'addizionale regionale all'IRPEF per l'anno di imposta 2011 [Art. 29, Proroghe di termini in materia fiscale, comma 14: Per l'anno di imposta 2011 il termine per deliberare  l'aumento o la diminuzione dell'aliquota dell'addizionale  regionale  all'IRPEF e' prorogato al 31  dicembre  2011;  in  ogni  caso  l'aumento  o  la diminuzione si applicano sull'aliquota di base dell'1,23 per cento  e le maggiorazioni già vigenti alla data  di  entrata  in  vigore  del presente decreto si intendono applicate sulla  predetta  aliquota  di base dell'1,23 per cento.]

In sede di conversione, alla Camera dei Deputati, sono inseriti, all'art. 6 (cfr. testo), disposizioni modificative alla Legge 22 dicembre 2011, n. 214 di conversione del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201 “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici” riguardo i trattamenti pensionistici.

Dalla rassegna stampa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (i collegamenti non sono più disponibili in quanto l'accesso è riservato agli utenti del Ministero medesimo)Il Sole 24 Ore 17.1.12 Pensioni, trattativa finale su «esodati» e «precoci»  di Rogari Marco - Il Sole 24 Ore 18.1.12 Pensioni, soluzione per gli esodi di Rogari Marco - Il Sole 24 Ore 19.1.12 Pensioni, salvaguardia più estesa di Rogari Marco - Il Sole 24 Ore 20.1.12 Pensioni, trattativa sulla copertura di Rogari Marco - Il Sole 24 Ore 21.1.12 Pensioni, aliquote su per gli autonomi - Esodi e precoci, paga l'autonomo di Rogari Marco - Italia Oggi 24.1.12 Pensioni, niente da fare per 1952 di Mondelli Nicola - Il Sole 24 Ore 25.1.12 Dl milleproroghe. Il decreto ritorna in commissione per le coperture - Pensioni, coperture in alto mare di Rogari Marco - Il Sole 24 Ore 26.1.12 Pensioni, intesa su più fondi - Pensioni salvate dalle sigarette di Rogari Marco - Il Sole 24 Ore 27.1.12 - Pensioni, si tratta su nuovi ritocchi di Rogari Marco - Italia Oggi 27.1.12 L'aula dà fiducia al milleproroghe - Il Sole 24 Ore 1.2.12 - Il milleproroghe passa al Senato di Rogari Marco - Avvenire 1.2.12 Milleproroghe, via libera della Camera Sconti per le «piccole liti» con il fisco di M. Ias - Il Sole 24 Ore 2.2.12 Partita pensioni, decide il Senato di Trovati Gianni - Il Sole 24 Ore 7.2.12 Copyright e pensioni, per il milleproroghe partita ancora aperta di M.Rog. -

Stampa: Il Sole 24 Ore 24.2.12 speciale sulla conversione del D.L. e l'inserto con le disposizioni -