Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali emana la prima circolare, la n. 29 dell'11 novembre 2011 , che interviene sul periodo transitorio dopo il Decreto Legislativo 14 settembre 2011, n. 167 Testo unico dell'apprendistato, a norma dell'articolo 1, comma 30, della legge 24 dicembre 2007, n. 247 (GU n.236 del 10-10-201), in vigore dal 25 ottobre 2011

Il Ministero chiarisce che il periodo transitorio cesserà, indipendentemente dagli interventi regionali e/o contrattuali, il 25 aprile 2012 con i distinguo tra le diverse tipologie contrattuali. In merito agli interventi contrattuali il Ministero precisa che mentre il rinvio alla contrattazione collettiva è effettuato solo per il livello nazionale di categoria nulla esclude che l’attuazione dei principi e criteri direttivi elencati all’articolo 2, comma 1, del D.Lgs. 167/2011 possa avvenire anche mediante accordi interconfederali di tipo territoriale eventualmente cedevoli rispetto alla contrattazione collettiva di settore.

Il Ministero interviene pure sul regime sanzionatorio sia riguardo all'Inadempimento formativo che sulla violazione dei principi concernenti: a) la forma scritta del contratto, del patto di prova e del relativo piano formativo individuale; b) il divieto di retribuzione a cottimo; c) la possibilità di inquadrare il lavoratore fino a due livelli inferiori rispetto alla categoria spettante, in applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro, ai lavoratori addetti a mansioni o funzioni che richiedono qualificazioni corrispondenti a quelle al conseguimento delle quali è finalizzato il contratto ovvero, in alternativa, di stabilire la retribuzione dell'apprendista in misura percentuale e in modo graduale alla anzianità di servizio; d) la presenza di un tutore o referente aziendale.

Dalla rassegna stampa del Ministero del Lavoro e delle Politiche SocialiItalia Oggi 12.11.11 Mano leggera sull'apprendistato - Apprendistato con sanzioni soft di Circioli Daniele - Il Sole 24 ore 12.11.11 La scelta di evitare un percorso senza fine di Tiraboschi Michele