Dopo la presentazione da parte del Governo del maxiemendamento (leggilo qui), sul quale è stata posta la fiducia aggiorniamo la news sul D.L. 31/05/2010 n. 78 (leggi), il D.L., con le modifiche indicate nel maxiemendamento, è stato approvato dal Senato della Repubblica nella seduta del 15 luglio. Viene, quindi, trasmesso alla Camera dei deputati che assume l'identificativo C 3638 (leggi il testo approvato dal Senato e passato alla Camera)

L'art. 8comma 12, è stato modificato come segue: Al fine di adottare le opportune misure organizzative, nei confronti delle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del decreto legislativo n. 165 del 2001 e dei datori di lavoro del settore privato il termine di applicazione delle disposizioni di cui agli articoli 28 e 29 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di ischio da stress lavoro-correlato, è differito al 31 dicembre 2010 e quello di cui all’articolo 3, comma 2, primo periodo, del medesimo decreto legislativo è differito di dodici mesi.

L'art. 12, comma 11, che, con un'interpretazione autentica, assoggetta a contribuzione i redditi comunque provenienti dalle imprese dei commercianti, artigiani e coltivatori diretti non ha subito modifiche salvo la correzione del refuso riguardo la data della legge 335. Così come non subisce sostanziali modifiche l art. 29 che rideterminava i termini per la riscossione dei tributi. A questo è connesso l'art. 28, che pure non subisce modifiche, per il quale "Al fine di contrastare l'inadempimento dell'obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi l'Agenzia delle Entrate esegue specifici controlli sulle posizioni dei soggetti che risultano aver percepito e non dichiarato redditi di lavoro dipendente ed assimilati sui quali, in base ai flussi informativi dell'INPS, risultano versati i contributi previdenziali e non risultano effettuate le previste ritenute"

All'art. 30 viene modificato il termine (da 90 a 60 giorni) per il pagamento dell'avviso di addebito. Eliminati i commi che disciplinavano il ricorso avverso l'avviso pur rimanendo fermi i riferimenti contenuti in norme vigenti al ruolo, alle somme iscritte a ruolo e alla cartella di pagamento si intendono effettuati ai fini del recupero delle somme dovute a qualunque titolo all'INPS al titolo esecutivo emesso dallo stesso Istituto, costituito dall'avviso di addebito contenente l'intimazione ad adempiere l'obbligo di pagamento delle medesime somme affidate per il recupero agli Agenti della Riscossione. (così il co. 14 dopo le modifiche).

All'art. 38 viene eliminato, per quanto in argomento, il comma 9 che regolava la sopsensione (ai fini tributari e fiscali) e la decisione nei termini prima indicati. Non subisce modifiche invece il comma 12  con il quale si sospendono i termini di decadenza della riscossione dei contributi non iscritti a ruolo di cui all'art. 25 del D. Lgs. 46/99 per tutti gli accertamenti notificati dopo il 1.1.2004 dai quali derivano contributi non versati.

Non è stato interessato dal maxi emendamento l'art. 33 sulle stock option così come l'art. 44 che riguarda il rientro dei ricercatori residenti all'estero e l'art. 53 che introduce per l'anno 2011 nell'ambito del Contratto di produttività "...una imposta sostitutiva della imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali" e "...uno sgravio dei contributi dovuti dal lavoratore e dal datore di lavoro..." sulle "...somme erogate ai lavoratori dipendenti del settore privato, in attuazione di quanto previsto da accordi o contratti collettivi territoriali o aziendali e correlate a incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione, efficienza organizzativa, collegate ai risultati riferiti all'andamento economico o agli utili della impresa o a ogni altro elemento rilevante ai fini del miglioramento della competitività aziendale...".

Vedi: Dal sito del Senato della Repubblica - Testo del Ddl 2228 con le relazioni di maggioranza e di minoranza (vedi) - Dossier e documentazione (vedi) - testo approvato e passato alla Camera dei deputati (vedi) --- Dal sito della Camera dei deputati - Testo del Ddl 3638 (vedi) - Scheda lavoratori preparatori (vedi) - Dossier di documentazione (vedi)