www.inps.it - News Informazioni

09 Dicembre 2019

Inps.it - Canale news per le Informazioni
  • Assegno per il Nucleo Familiare: nuove istruzioni per datori di lavoro

    Dal 1° aprile 2019 le domande di Assegno per il Nucleo Familiare (ANF), destinato ai lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo, devono essere presentate all’INPS, esclusivamente in modalità telematica, utilizzando il modello “ANF/DIP” (SR16), al fine di garantire all’utenza il corretto calcolo dell’importo spettante e assicurare una maggiore aderenza alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.

    Il messaggio 6 dicembre 2019, n. 4583 informa che, dopo l’implementazione della procedura, sono disponibili anche per datori di lavoroe soggetti da loro delegati nuove indicazioni relative alla modalità di presentazione della domanda e nuove funzionalitàdell’utility per il prelievo dei dati.

    La funzione per la presentazione telematica della domanda ANF/DIP “ANF Lavoratori Dipendenti di Aziende Attive” è disponibile nel menu del Cassetto Previdenziale Aziende.

  • Dottorati di ricerca 2019-20: pubblicato il bando

    È stato pubblicato il bando di concorso per assegnare dottorati di ricerca per l’anno accademico 2019-2020, in materia di industria 4.0, sviluppo sostenibile, welfare e benessere.

    Il bando è rivolto ai figli e orfani dei dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

    Le domande devono essere presentate dallo studente richiedente, entro i termini di scadenza previsti per ciascun bando relativo al dottorato di ricerca di interesse, pubblicato dagli atenei.

  • Reddito/Pensione di Cittadinanza: integrazione domande extracomunitari

    Con il messaggio 3 dicembre 2019, n. 4516, l’Istituto fornisce indicazioni per i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea che hanno presentato domanda di erogazione del Reddito o della Pensione di Cittadinanza.

    Ai fini dell’accoglimento della domanda, i cittadini extracomunitari devono integrare la richiesta con una certificazione attestante i requisiti reddituali e patrimoniali, e la composizione del nucleo familiare. Nel messaggio sono riportati, inoltre, i casi di esclusione da quest’obbligo.

  • Assegno ordinario di invalidità e NASpI: sospensione e ripristino

    Con il messaggio 2 dicembre 2019, n. 4477 l’Istituto fornisce chiarimenti in merito alla possibilità di ripristinare il pagamento dell’assegno ordinario di invalidità nell’ipotesi in cui l’indennità di disoccupazione NASpI sia sospesa per periodi di lavoro subordinato non superiori a sei mesi oppure erogata in forma anticipata.

    Queste precisazioni integrano le istruzioni operative fornite con la circolare INPS 26 ottobre 2011, n. 138, in attuazione della sentenza della Corte Costituzionale 19-22 luglio 2011, n. 234, in merito al diritto di opzione fra assegno di invalidità e indennità di disoccupazione.

  • Sisma 2016-2017: indicazioni sul versamento delle ritenute sospese

    Con il messaggio 2 dicembre 2019, n. 4478, in riferimento ai comuni del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016 e del 2017, l’Istituto fornisce indicazioni sulla ripresa dell’obbligo del versamento delle ritenute fiscali sospese, in seguito alle modifiche introdotte dal decreto-legge 14 ottobre 2019, n. 111 e dal decreto-legge 24 ottobre 2019, n. 123.

    Per effetto delle modifiche, i pensionati e i dipendenti dell’Istituto che vorranno usufruire della rateizzazione, senza sanzioni e interessi, nella misura massima di 120 rate a decorrere da gennaio, dovranno farne richiesta all’INPS entro il 15 gennaio 2020 e potranno beneficiare della riduzione prevista dal decreto-legge 123/2019.

    Per le richieste presentate successivamente a questa data, il numero delle rate sarà ridotto del corrispondente numero dei mesi di ritardo, fermo restando che il versamento delle ritenute riferite a periodi antecedenti la richiesta rimane di esclusiva competenza dell’interessato, incluso il versamento di sanzioni e interessi.

    Alle richieste già pervenute e accolte dall’Istituto al 14 ottobre 2019, resta applicata la rateizzazione richiesta e ottenuta, a cui si applica l’applicazione del beneficio dell’abbattimento al 40%.

    Nei casi in cui l’importo delle ritenute dovute sia già stato trattenuto interamente o in percentuale superiore al 40%, l’Istituto provvederà a restituire la somma ritenuta in eccedenza sulla prima rata utile.

  • Pensionamenti Scuola 2020: formazione Nuova Passweb personale scolastico

    Il 26 novembre 2019 è iniziata la formazione del personale amministrativo scolastico, riguardante l’applicativo SIN(Sistema Informativo Normalizzato) Nuova Passweb, per la campagna pensionamenti MIUR 2020.

    Si tratta di quattro sessioni, di tre giorni ciascuna, organizzate e dirette dal personale del Progetto ECO INPS. La formazione si concluderà il 20 febbraio 2020.

    L’obiettivo è quello di formare 100 tra direttori dei servizi generali amministrativi (DSGA) e assistenti amministrativi degli istituti scolastici romani e delle altre province del Lazio sull’utilizzo della procedura INPS “Nuova Passweb” per la sistemazione delle posizioni assicurative del personale scolastico.

    I corsi prevedono una formazione teorica, demandata al personale INPS esperto, e una pratica di assistenza e affiancamento, effettuata anche dai dipendenti neoassunti del Progetto ECO, preventivamente e debitamente istruiti per questa occasione.

    La formazione è svolta nell’Aula Magna dell’Istituto Tecnico per il Turismo C. Colombo e presso l’Istituto Magistrale Margherita di Savoia a Roma, con la possibilità di fruizione di numerose postazioni collegate ad internet, necessarie per l’utilizzo degli applicativi SIN.

    La prima sessione formativa, conclusasi il 28 novembre 2019, ha ricevuto l'unanime consenso dei partecipanti. Si è creata una proficua sinergia e integrazione tra i formatori e il personale scolastico, che ha apprezzato il taglio operativo e analitico del corso. Il personale del Progetto ECO ha garantito la disponibilità a mantenere aperti i contatti con i vari operatori scolastici, al fine di supportare le attività e garantire un miglioramento dei servizi agli utenti.

  • Guida per pensionati: aggiornamento con la Pensione di Cittadinanza

    È disponibile la versione aggiornata della Guida in 7 passi per i pensionati titolari di trattamenti assistenziali e previdenziali di importo basso, pubblicata originariamente nel 2017, per facilitare ai pensionati la fruizione di contenuti e servizi del portale INPS, utili ad acquisire conoscenza dei trattamenti integrativi della pensione e comprendere come possano essere richiesti.

    La Guida interattiva (pdf 356KB) suggerisce un percorso di navigazione che integra, in una sequenza logica, contenuti informativi e servizi del portale che aiutano a comprendere se si può avere diritto a trattamenti integrativi della pensione a domanda (maggiorazione sociale, integrazione al minimo, assegni per il nucleo familiare) oltre alla quattordicesima, già erogata annualmente in automatico sulla base delle dichiarazioni reddituali dell’anno precedente.

    Il passo 5 della nuova versione della Guida in 7 passi racchiude informazioni, moduli e servizi online relativi alla Pensione di Cittadinanza (PdC).

    Tramite i link attivi nella Guida si può accedere alla scheda prestazione Reddito e Pensione di Cittadinanza, utile per conoscere i requisiti e le modalità per presentare la domanda, e al servizio online RdC/PdC per verificare lo stato di una domanda già presentata.

    Tra i servizi utili, la Guida segnala anche il percorso di accesso (previo inserimento delle proprie credenziali: codice fiscale e PIN o SPID o CNS) al Simulatore per la verifica online preliminare dei requisiti reddituali per RdC/PdC. Sono disponibili, inoltre, le informazioni e il servizio online per inoltrare all’INPS la Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU), da presentare insieme alla domanda di PdC per la verifica dell’ISEE da parte dell’Istituto.

    La versione aggiornata contiene anche i riferimenti alla circolare e al messaggio INPS con i nuovi requisiti per gli Assegni per il Nucleo Familiare, indicati a fine 2018, e segnala alcune novità in materia fiscale.

    La Guida contiene link attivi per navigare all’interno dei contenuti del portale e accedere ai servizi con codice fiscale e credenziali PIN, SPID o CNS.

    Dopo aver effettuato l’accesso al servizio di proprio interesse, ad esempio al servizio Cedolino pensione, tornando a questa notizia è possibile salvarla nella propria area MyINPS.

  • Rottamazione cartelle: lunedì 2 dicembre ultimo giorno per pagare

    Lunedì 2dicembre è l’ultimo giorno per pagare la rata in scadenza di tutti coloro che nei mesi scorsi hanno aderito alla “rottamazione-ter” e al “saldo e stralcio” delle cartelle. Si tratta di una platea di 1,8 milioni di contribuenti per oltre 15 milioni di cartelle e avvisi che saranno pagati in modo agevolato (11,4 milioni per la “rottamazione-ter” e 4,2 milioni per il “saldo e stralcio”).

    Si ricorda che il mancato, insufficiente o tardivo pagamento anche di una sola rata, oltre la tolleranza di cinque giorni prevista per legge (sono validi i pagamenti effettuati entro il 9 dicembre 2019), determina l’inefficacia della definizione agevolata, il debito non potrà essere più rateizzato e l’Agente della riscossione dovrà riprendere le azioni di recupero.

    Come e dove pagare

    È possibile pagare le rate del “saldo e stralcio” e della “rottamazione-ter” presso la propria banca, agli sportelli bancomat (ATM) abilitati ai servizi di pagamento Cbill, con il proprio internet banking, agli uffici postali, nei tabaccai aderenti a Banca 5 SpA e tramite i circuiti Sisal e Lottomatica, sul portale di Agenzia delle Entrate-Riscossione e con l'App Equiclick tramite la piattaforma PagoPa, oppure direttamente agli sportelli.

    Sul portale di Agenzia delle Entrate-Riscossione sono attivi i servizi online per richiedere la copia della “Comunicazione delle somme dovute” con i relativi bollettini e per scegliere le cartelle/avvisi che si intendono effettivamente pagare in via agevolata.

  • Fondo Esattoriali: nuovo servizio di invio della domanda telematica

    Con il messaggio 29 novembre 2019, n. 4470 l’Istituto informa che è stato pubblicato il nuovo servizio per la domanda di prestazioni di capitaleTFR e relative anticipazioni – a carico del Fondo Esattoriali.

    Il Fondo speciale esattoriale è un fondo obbligatorio integrativo dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) che ha lo scopo di corrispondere agli iscritti prestazioni pensionistiche integrative e prestazioni di capitale consistenti nella liquidazione del Trattamento di Fine Rapporto (TFR), comprese eventuali integrazioni e anticipazioni del trattamento.

    Il messaggio illustra il percorso da seguire e le novità riguardanti la gestione della documentazione, l’acquisizione e la consultazione dei documenti già inseriti; disciplina, inoltre, le unioni civili e gli effetti sulla liquidazione delle prestazioni di capitale a carico del Fondo e fornisce chiarimenti in materia di anticipazione del TFR per usufruire del congedo parentale.

  • Imprese edili: confermata la riduzione dei contributi per il 2019

    Con il decreto interministeriale 24 settembre 2019 è stata confermata, per il 2019, la riduzione contributivaa favore delle imprese edili.

    La riduzione sui contributi dovuti, nella misura dell’11,50%, si applica ai soli operai occupati a tempo pieno, ossia con un orario di lavoro di 40 ore settimanali. Non spetta, quindi, per i lavoratori a tempo parziale.

    Con la circolare INPS 28 novembre 2019, n. 145 l’Istituto fornisce le indicazioni sui requisiti e sulle modalità operative per l’accesso al beneficio.

  • Master e corsi universitari di perfezionamento 2019-20: le graduatorie

    Sono state pubblicate le graduatorie degli ammessi con riserva del bando “Master universitari di I e II livello e corsi universitari di perfezionamento 2019-2020”. Il bando è rivolto ai figli e orfani degli iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici e iscritti alla Gestione Magistrale.

  • Censimento e rilascio del PIN ai professionisti abilitati: chiarimenti

    Il messaggio 24 luglio 2019, n. 2819 ha dato disposizioni in merito al censimento e il rilascio del PINai professionisti abilitati, ovvero avvocati, dottori commercialisti ed esperti contabili, che intendono svolgere attività in materia di lavoro, previdenza e assistenza sociale e operare quali intermediari nei confronti dell’INPS.

    Con il messaggio 28 novembre 2019, n. 4440 l’Istituto fornisce ulteriori chiarimenti e indicazioni dettagliate circa gli adempimenti da assolvere con particolare riguardo al censimento dei professionisti destinatari del messaggio.

  • Extracomunitari e comunitari nati nell’Europa dell'Est: dati del 2018

    Sono stati pubblicati gli Osservatori sui cittadini extracomunitari e sui cittadini comunitari nati nei Paesi dell’Europa dell’Est, con i dati aggiornati al 2018.

     

    Cittadini extracomunitari

    Nel 2018 il numero di cittadini non comunitari conosciuti all’INPS è pari a 2.483.126, di cui 2.209.722 lavoratori (89%), 124.341 pensionati (5%) e 149.063 percettori di prestazioni a sostegno del reddito (6%).

    Le cittadinanze non comunitarie maggiormente rappresentate sono Albania (327.674), Marocco (281.131), Cina (215.130), Ucraina (175.983), Filippine (122.915) e Moldova (111.727). Nel complesso queste sei nazioni totalizzano circa la metà del totale dei non comunitari conosciuti all’INPS (49,7%).

     

    Cittadini comunitari nati nei Paesi dell’Europa dell’Est

    Nel 2018 sono 954.274 i comunitari nati nei Paesi dell’Europa dell’Est. Di questi 779.630 sono nati in Romania (81,7%), 76.077 in Polonia (8,0%), 45.207 provengono dalla Bulgaria (4,7%) e solo il 5,6% proviene dai restanti otto Paesi analizzati.

    I comunitari dell’Europa dell’Est sono cresciuti fino al 2012, passando da 883.961 a 989.083. Tra il 2012 e il 2013 la crescita ha subito una flessione del 2,9%. Il numero è rimasto sostanzialmente stabile fino al 2017, per poi decrescere di nuovo del 1% tra il 2017 e il 2018.

  • Osservatorio politiche occupazionali e del lavoro: dati 2018

    È stato pubblicato l’Osservatorio delle politiche occupazionali e del lavoro con i dati relativi al 2018.

    Come si evince dalla serie storica, nell’ultimo anno si registra una diminuzione del numero medio di lavoratori che beneficiano delle diverse tipologie di interventi occupazionali.

    Osservando le politiche attive, nel loro complesso, si rileva che si è fatto maggiormente ricorso agli incentivi a tempo indeterminato (62,4%) e ai contratti a causa mista (30%).

    Per maggiori informazioni è possibile consultare le statistiche sulle politiche del lavoro (pdf 589KB).

  • Dichiarazione dei redditi per cumulo pensione con lavoro autonomo

    Ai fini dell'applicazione del divieto di cumulo della pensione con i redditi da lavoro autonomo (articolo 10, comma 4, decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 503), i titolari di pensione devono produrre all'ente erogatore della pensione la dichiarazione dei redditida lavoro autonomoriferiti all'anno precedente, entro lo stesso termine previsto per la dichiarazione ai fini dell'IRPEF per il medesimo anno.

    I titolari di pensione con decorrenza compresa entro il 2018, soggetti al divieto di cumulo parziale della pensione con i redditi da lavoro autonomo, sono tenuti a dichiarare entro il 2 dicembre 2019, data di scadenza della dichiarazione dei redditi del 2018, i redditi da lavoro autonomo conseguiti nel 2018.

    L’INPS, con il messaggio 27 novembre 2019, n. 4430, fornisce chiarimenti in ordine all'individuazione dei pensionati tenuti alla comunicazione dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nel 2018.

  • Fondo IPOST: bando contributi handicap grave e per grave malattia

    È stato pubblicato il bando del concorso “Contributi per handicap grave e contributi per grave malattia - Gestione Fondo IPOST”, che conferisce un contributo per il rimborso delle spese sostenuteper la cura di gravi malattie e/o riconducibili alla condizione di handicap grave in favore dei:

    • dipendenti e pensionati del Gruppo Poste Italiane SpA e dipendenti e pensionati ex IPOST sottoposti in servizio alla trattenuta mensile dello 0,40%, di cui all’articolo 3, legge 27 marzo 1952, n. 208;
    • loro coniugi/uniti civilmente e figli conviventi o domiciliati presso strutture di cura e assistenza specializzate. 

    Gli interessati possono presentare domanda dalle 12 del 29 novembre alle 23:59 del 31 dicembre 2019.

  • Cessione del quinto della pensione: convenzione e regolamento

    L’Istituto ha adottato la nuova convenzione finalizzata a disciplinare la concessione di finanziamenti ai pensionatiINPS, da estinguersi dietro la cessione del quinto della pensione, aggiornando il relativo regolamento.

    L’attuale testo di convenzione ha validità dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2022.

    Con il messaggio 26 novembre 2019, n. 4385 si forniscono le istruzioni per le banche e gli intermediari finanziari interessati alla convenzione.

  • Progetto Archimede: pubblicata la graduatoria 2019-2020

    È stata pubblicata la graduatoria per l’assegnazione di 40 borse di studio del Progetto Archimede - master in entrepreneurship 2019-2020.

    Il bando, riservato aifiglie orfani (o equiparati) di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, è finalizzato alla creazione di start up.

  • Patronati: tracciati domande di disoccupazione e ANF per agricoli

    Con il messaggio 26 novembre 2019, n. 4376 si comunica che ai patronati sono stati rilasciati i tracciatidi trasmissione delle domande di indennità di disoccupazione e Assegno al Nucleo Familiare (ANF) per i lavoratori dipendenti agricoli, relativi al 2019.

    I tracciati non hanno subito modifiche rispetto alla precedente versione. Il messaggio, inoltre, fornisce le istruzioni per l’accesso alle ricevute delle domande.

  • Contact Center INPS: sospensione temporanea del servizio

    L’INPS informa l’utenza che, per urgenti attività di adeguamento, il servizio di Contact Center sarà sospeso a partire dalle 14 del prossimo venerdì 29 novembre e riprenderà alle 10 di lunedì 2 dicembre.

  • Output gap: 27 novembre il seminario sulle regole fiscali in Europa

    Mercoledì 27 novembre alle ore 17, si terrà, presso Palazzo Wedekind a Roma, il seminario “Il dibattito sulle regole fiscali in Europa e le proposte dell’European Fiscal Board”. Il relatore sarà Massimo Bordignon, professore presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.
    Interverranno alla conferenza: il presidente dell’INPS Pasquale Tridico, Giuseppe Pisauro, presidente UPB, Riccardo Barbieri Hermitte, MEF dipartimento del tesoro, Stefano Fantacone, Centro Europa ricerche, Marco Leonardi, Università statale di Milano, Paolo Sestito, Banca d’Italia dipartimento economia statistica, Antonella Stirati, Università Roma Tre.

    Con questo seminario, la Direzione centrale studi e ricerche dell’INPS conclude l’attività di approfondimento sul tema dell’output gap, del tasso di disoccupazione strutturale e degli obiettivi di medio periodo della finanza pubblica.

    Per partecipare ai seminari contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  • INPS e Telefono Rosa insieme contro la violenza sulle donne

    Lunedì 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, è stato sottoscritto l'Accordo di collaborazione tra INPS, rappresentato dal Presidente Pasquale Tridico, e l'Associazione di volontarie Telefono Rosa, rappresentata dalla Presidente Maria Gabriella Carnieri Moscatelli. Obiettivo dell’Accordo, siglato a Roma, presso Palazzo Wedekind, è offrire consulenza alle donne vittime di violenza di genere.

    L'iniziativa, che rientra nell'ambito del progetto “INPS per tutti”, prevede dei punti di consulenza, inizialmente a Roma, Napoli e Torino. In questi info point, tramite l'Associazione Telefono Rosa, le donne vittime di violenza saranno raggiunte da funzionarie dell’Istituto per la valutazione di eventuali diritti a prestazioni.

    L'Accordo, inoltre, prevede la formazione del personale INPS da parte dell'Associazione Telefono Rosa, sia per la sensibilizzazione dell'accoglienza delle donne in difficoltà sia per la gestione dell'aggressività di genere da parte dell'utenza.

    Fotogallery

  • Interpello per posti funzione di livello dirigenziale generale

    È stato pubblicato il messaggio 21 novembre 2019, n. 4317 di interpello per posti funzione di livello dirigenziale generale.

    Con Determinazione dell’Organo munito dei poteri del Consiglio di Amministrazione n. 119 del 25 ottobre 2019 ad oggetto “Ordinamento delle funzioni centrali e territoriali dell’INPS” è stato definito il nuovo assetto organizzativo dell’Istituto che comprende i posti funzione di livello dirigenziale generale come da tabella disponibile nel messaggio.

    Il personale appartenente al ruolo dirigenziale dell’Istituto potrà inviare, entro dieci giorni dalla pubblicazione del presente messaggio, la manifestazione di disponibilità per i predetti posti funzione utilizzando la procedura informatica accessibile dal sito intranet dell’Istituto.

    L’interpello di cui al presente messaggio è rivolto anche ai dirigenti appartenenti ai ruoli di altre amministrazioni pubbliche ai sensi dell’articolo 19, comma 5 bis del d.lgs. 165/2001, ovvero, ai soggetti di cui all’articolo 19, comma 6 del medesimo decreto legislativo.

  • Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni (CIG): dati di ottobre 2019

    È stato pubblicato l’Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni con i dati di ottobre 2019. Il numero di ore complessivamente autorizzate per trattamenti di integrazione salariale è stato pari a 25.845.527, in aumento del 35,3% rispetto allo stesso mese del 2018 (19.095.558).
    Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

    • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono state 12.340.389, in aumento del 67,1% rispetto a ottobre 2018;
    • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono state 13.490.566, in aumento del 16% rispetto a ottobre 2018;
    • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono state 14.572, in diminuzione del 81,5% rispetto a ottobre 2018.

    A settembre 2019 sono state presentate 223.368 domande di NASpI, 1.333 di DIS-COLL e sei di mobilità, per un totale di 224.707 domande, segnando un incremento dello 0,76% rispetto a settembre 2018.
    In allegato all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni è stato pubblicato il Focus novembre 2019 (pdf 1,02MB) con i dati di ottobre 2019.

  • Pubblicato l’Osservatorio sul precariato con i dati di settembre 2019

    Sono stati pubblicati i dati di settembre 2019 dell’Osservatorio sul precariato. Nei primi nove mesi del 2019, nel settore privato complessivamente le assunzioni sono state 5.527.316. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, la crescita ha riguardato i contratti a tempo indeterminato, di apprendistato, stagionali e intermittenti. Sono invece in diminuzione i contratti a tempo determinato e quelli in somministrazione.

    La dinamica dei flussi

    Nel periodo gennaio-settembre si conferma, rispetto al 2018, l’incremento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato, che passano da 359.704 a 537.413 (+49,4%). In crescita risultano anche le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo.

    Le cessazioni sono state 4.949.820, in diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2018: la riduzione ha riguardato le cessazioni di contratti in somministrazione e i rapporti a termine. In crescita sono le cessazioni di rapporti con contratto intermittente, stagionale e in apprendistato; pressoché stabili le cessazioni di rapporti a tempo indeterminato.

    Il lavoro occasionale

    I lavoratori impiegati con Contratto di Prestazione Occasionale (CPO) a settembre 2019 sono stati 19.384 (dato pressoché stabile rispetto allo stesso mese del 2018), con un importo lordo medio di 221 euro.

    I lavoratori pagati con i titoli del Libretto Famiglia (LF) sono stati 8.359 (in lieve crescita rispetto a settembre 2018), con un importo mensile lordo medio di 174 euro.

  • Crisi aziendali: disposizioni su tutela del lavoro e risoluzioni

    La circolare INPS 31 ottobre 2017, n. 159 ha fornito istruzioni in merito ai trattamenti di mobilità in deroga destinati ai lavoratoridell’area di crisi industriale complessa di Venafro-Campochiaro-Bojano e aree dell'indotto.

     

    Il decreto-legge 3 settembre 2019, n. 101, convertito dalla legge 2 novembre 2019, n. 128, ha aumentato fino a 1,5 milioni di euro il limite di spesa entro cui è possibile concedere, nel 2019, il trattamento di mobilità in deroga e ha ridefinito il bacino territoriale di riferimento per l’applicazione della misura ai lavoratori dell’area di crisi.

     

    Il messaggio 20 novembre 2019, n. 4280 informa che la trasmissione all’INPS di decreti relativi ai trattamenti di mobilità in deroga avverrà esclusivamente attraverso il Sistema Informativo Percettori (SIP), utilizzando il numero di decreto convenzionale “18999”, consentendo di procedere al monitoraggio delle risorse erogate.

     

    L’ Istituto, nel liquidare la prestazione ai lavoratori, controlla che i soggetti interessati risultino tra i beneficiari di un trattamento di mobilità ordinaria o in deroga alla data del 31 dicembre 2016 e, al contempo, che alla data del 5 settembre 2019, non siano percettori di Reddito di Cittadinanza.

     

  • Gestione Separata: tutele ampliate per malattia e degenza ospedaliera

    Con la circolare INPS 19 novembre 2019, n. 141 si illustrano le novità normative introdotte dalla legge 2 novembre 2019, n. 128, che ha ampliato le tutele previdenzialirelative all’indennità giornaliera di malattia e all’indennità di degenza ospedalieraper i lavoratori iscritti alla Gestione Separata.

    Per i soggetti iscritti alla Gestione Separata, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, le indennità vengono corrisposte a condizione che nei confronti dei lavoratori interessati risulti attribuita una mensilità della contribuzione dovuta nei 12 mesi precedenti la data di inizio dell'evento o di inizio del periodo indennizzabile. La misura dell'indennità di degenza ospedaliera è stata aumentata del 100%. Di conseguenza è stata aggiornata la misura dell'indennità giornaliera di malattia.

    L’INPS fornisce chiarimenti sulle categorie di lavoratori interessati, sugli eventi rientranti nella normativa, sui requisiti e sui nuovi importi.

  • Valore PA 2019: online l’elenco dei corsi attivati

    È stato pubblicato l'elenco dei corsi attivati (pdf 375KB) di Valore PA 2019 relativo all’Avviso di selezione e ricerca corsi di formazione 2019, rivolto al personale dipendente delle pubbliche amministrazioni iscritto alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

  • Polo unico di tutela della malattia: dati 3° trimestre 2019

    È stato pubblicato l’Osservatorio statistico sul “Polo unico di tutela della malattia” con i dati relativi al terzo trimestre 2019. L’Osservatorio, che ha lo scopo di monitorare il fenomeno dell’astensione dal lavoro per malattia dei lavoratori dipendenti privati e pubblici, è stato realizzato prendendo come riferimento i certificati medici inviati dal medico e le visite mediche di controllo effettuate dall’Istituto.

    Nel terzo trimestre del 2019 si registra un incremento del numero dei certificati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sia per il settore privato (+6,2%) che per il settore pubblico (+7,3%).

    A livello territoriale, per entrambi i settori, l’incremento risulta più consistente al Nord: +7,4% per il settore privato e +10,7% per il settore pubblico.

  • Riposi giornalieri dei genitori: chiarimenti

    L’Istituto, con la circolare INPS 18 novembre 2019, n. 140, fornisce chiarimenti in relazione all’ambito di applicazione e modalità di accesso per la fruizione dei riposi giornalieri nel caso di padre lavoratoredipendentee madre lavoratrice autonoma.

    Il padre lavoratore dipendente può fruire dei riposi alla nascita o dall’ingresso in famiglia/Italia in caso di adozioni o affidamenti nazionali o internazionali del minore, a prescindere dalla fruizione dell’indennità di maternità della madre lavoratrice autonoma.

    La fruizione dei riposi giornalieri non è possibile nei casi in cui la madre lavoratrice autonoma si trovi in congedo parentaleo in caso di parto plurimo, come “ore aggiuntive” rispetto a quelle previste dall’articolo 39 dello stesso decreto legislativo (ovvero quelle fruibili dalla madre), per l’evidente impossibilità di “aggiungere” ore quando la madre non ha diritto ai riposi giornalieri.

  • Politiche attive per il lavoro: convenzione INPS-Regione Marche

    Con la circolare INPS 14 novembre 2019, n. 139, relativa alla convenzione con la Regione Marche, l’Istituto fornisce le istruzioni per l’erogazione degli importiprevisti dalle misure di politiche attive “POR Marche FSE 2014-2020”, finalizzate al contrasto della disoccupazione e al sostegno dei disoccupati nel reinserimento lavorativo.

    La convenzione disciplina le modalità attraverso le quali l’Istituto eroga, per conto della Regione Marche, gli importi per gli interventi di politiche attive per il lavoro, finanziati con 7.200.000 euro. È prevista, in particolare, l’erogazione di:

    • 300 borse di ricerca under 30, dalla durata di nove mesi ciascuna, a favore di giovani disoccupati marchigiani laureati, fino a un massimo di 2.343.600 euro;
    • 1200 borse lavoro over 30, a favore di adulti disoccupati marchigiani, fino a un massimo di 5.468.400 euro.
  • Sussidi scolastici 2018-2019 Fondo ex IPOST: pubblicato il bando

    È stato pubblicato il bando di concorso sussidi scolastici 2018-2019 Gestione Fondo IPOSTin favore degli orfani dei dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA e dei dipendenti ex IPOST, sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,40% di cui all’art. 3 della legge 27 marzo 1952, n. 208, deceduti in attività di servizio o nello stesso mese del collocamento a riposo.

    Il concorso è finalizzato al conferimento dei seguenti sussidi scolastici:

    • 5 sussidiper l’iscrizione e la frequenza di asili nido, scuola dell’infanzia e scuola primaria (elementari);
    • 10 sussidiper l’iscrizione e la frequenza della scuola secondaria di primo grado (media);
    • 40 sussidiper l’iscrizione e la frequenza della scuola secondaria di secondo grado (media superiore);
    • 45 sussidiper l’iscrizione e la frequenza di corsi universitari di laurea.

    La domanda, compilata scaricando l’apposito modulo e corredata della documentazione necessaria, dovrà essere inviata dal richiedente entro il 23 dicembre 2019, con raccomandata o assicurata convenzionale A/R all’indirizzo: INPS - Direzione centrale Sostegno alla non autosufficienza, invalidità civile ed altre prestazioni Area Prestazioni creditizie e sociali. Normativa e contenzioso viale Aldo Ballarin 42, 00142 Roma.

    In alternativa, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., unitamente a copia della prescritta documentazione digitalizzata. L’invio tramite PEC è consentito esclusivamente da caselle di posta elettronica certificata.

  • NASpI: sospensione termini per malattia

    L’Istituto, con il messaggio 18 novembre 2019, n. 4211, fornisce ulteriori chiarimenti a integrazione della circolare INPS 12 maggio 2015, n. 94, riguardo alla  decorrenza del termine per la presentazione della domanda di indennità NASpI in presenza di evento di malattia.

    Per i lavoratori dipendenti a tempo determinato, nel caso di evento di malattia comune indennizzabile da parte dell’INPS o infortunio sul lavoro/malattia professionale indennizzabile dall’INAIL insorto dopo la data di cessazione del rapporto di lavoro, il termine di presentazione della domanda di NASpI rimane sospeso per un periodo pari alla durata della malattia e riprende a decorrere, al termine del suddetto evento, per la parte residua.

    Inoltre, laddove la malattia comune indennizzabile da parte dell’INPS o infortunio sul lavoro/malattia da parte dell’INAIL, insorga durante il rapporto di lavoro e si protragga oltre la cessazione dello stesso, il termine per la presentazione della domanda di NASpI decorre dalla fine dell’evento di malattia/infortunio.

    Per la specifica categoria di lavoratore subordinato, nel caso in cui non sia normativamente prevista la tutela della malattia oltre la data di cessazione del rapporto di lavoro, il termine di presentazione della domanda di NASpI non può essere sospeso e, pertanto, decorre secondo le regole ordinarie.

  • Personale universitario impegnato in assistenza sanitaria: indicazioni

    L’Istituto, con il messaggio 14 novembre 2019, n. 4171, conferma le indicazioni fornite dal messaggio 29 marzo 2019, n. 1281 in merito agli obblighi di iscrizione e contribuzione dei professori, dei ricercatori universitarie delle figure equiparate che svolgono, in aggiunta all’attività didattica e di ricerca, attività di assistenza sanitariapresso aziende ospedaliero-universitarie o strutture convenzionate.

    Vengono forniti, inoltre, chiarimenti in merito alle retribuzioni di posizione, da considerare come parte aggiuntiva al trattamento economico fondamentale, e sulle indennità di esclusività da riconoscere ai soggetti che hanno optato per l’attività assistenziale in rapporto di lavoro esclusivo.

  • Reddito e Pensione di Cittadinanza: dati di novembre 2019

    I dati dell’Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza sono stati aggiornati al 7 novembre 2019.

    Le domande pervenute all’INPS sono 1.579.742, di cui 1.021.761 accolte, 130.409 in lavorazione e 427.572 respinte o cancellate.

    Sono state accolte 617.090 domande a fronte delle 880.085 pervenute dalle regioni del Sud e dalle Isole (60,4%), 249.237 domande a fronte delle 441.457 pervenute dalle regioni del Nord (24,4%) e 155.434 a fronte delle 258.200 pervenute dalle regioni del Centro (15,2%).

    Dei 1.021.761 nuclei le cui domande sono state accolte, 43.917 sono decaduti dal diritto, 857.141 riguardano nuclei percettori del Reddito di Cittadinanza, con 2.230.457 di persone coinvolte. I restanti 120.703 sono nuclei percettori di Pensione di Cittadinanza, con 137.318 persone coinvolte.

    Da oggi è possibile consultare i dati relativi ai nuclei beneficiari del Reddito e della Pensione di Cittadinanza, alle persone coinvolte e all’importo medio del beneficio, attraverso l’osservatorio statistico navigabile.

    I dati, ottenuti attraverso la selezione personalizzata, sono esportabili in formato Excel.

  • Assegni di frequenza e contributi formativi: pubblicato il bando

    È stato pubblicato il bando di concorso Assegni di frequenza e Contributi formativi - Gestione Magistrale.

    Il bando prevede l’attribuzione di 85assegni di frequenza in favore di orfani di iscritti alla Gestione Magistrale e di 170contributi formativi in favore di figli, portatori di handicap, di iscritti alla stessa Gestione.

    La domanda deve essere trasmessa esclusivamente per via telematica dalle 12 del 25 novembre alle 12 del 27 dicembre 2019 .

  • Assegno di natalità: scadenza per il rinnovo dell’ISEE 2019

    L’INPS gestisce le domande di assegno di natalità(cd. bonus bebè) e provvede al pagamento delle singole mensilità in favore dei soggetti aventi diritto.

    Per poter richiedere l’assegno deve essere presentata, preliminarmente, la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) che ricomprenda nel nucleo familiare (quadro A) anche i dati del figlio nato, adottato o in affidamento preadottivo per il quale si richiede il beneficio.

    Le DSU hanno validità dalla data di presentazione fino al successivo 31 dicembre. Pertanto, sebbene la domanda di assegno si presenti di regola una sola volta, solitamente nell’anno di nascita o di adozione del figlio, è necessario che il beneficiario dell’assegno rinnovi la DSU, ai fini della verifica dell’ISEE, per ciascun anno di spettanza del beneficio.

    Per gli utenti che non abbiano ancora presentato la DSU per l’anno in corso, l’Istituto ricorda che è necessario provvedere a tale adempimento entro il 31 dicembre 2019, come indicato nel messaggio 13 novembre 2019 n. 4144.

    La mancata presentazione della DSU entro questo termine e il conseguente mancato possesso di un ISEE in corso di validità comportano, infatti, la perdita delle mensilità di competenza del 2019 e la decadenza della domanda di assegno inizialmente presentata. Nel messaggio sono contenuti tutti i dettagli sulla eventuale decadenza dal beneficio.

  • Osservatori Dipendenti, Agricoli e Lavoratori pubblici: i dati 2018

    Sono stati pubblicati i dati relativi al 2018dell’Osservatorio Lavoratori dipendenti, Osservatorio sul mondo agricolo e Osservatorio Lavoratori pubblici.

    Nell’Osservatorio Lavoratori dipendentisono riportate le informazioni sui lavoratori dipendenti non agricoli assicurati presso l’INPS con esclusione dei dipendenti pubblici per i quali non vige l’obbligo della contribuzione per le prestazioni temporanee. Vengono analizzate, in particolare, le statistiche relative alle categorie dei Dipendenti, dei Somministrati e degli Intermittenti.

    L’Osservatorio sul mondo agricoloprende in esame, rispettivamente, le aziende e gli operai agricoli dipendenti e le aziende e i lavoratori agricoli autonomi.

    Nell’Osservatorio Lavoratori pubblici, infine, sono riportate informazioni sui lavoratori della Gestione Dipendenti Pubblici assicurati presso l’INPS che abbiano avuto almeno una giornata retribuita nel corso del mese o dell’anno considerato con dati provenienti dall’Archivio amministrativo delle denunce retributive mensili flusso dipendenti pubblici (Uniemens-Lista PosPA).

  • INPS incontra la Commissione Europea

    Lo scorso 6 novembrel’INPS ha ospitato una rappresentanza della Commissione Europea. Nella sala Trizzino della Direzione generale dell’INPS in via Ciro il Grande si è svolto un vertice tra delegati della Commissione Europea e una rappresentanza dell’Istituto.

    L’incontro è stato parte di una più ampia visita in Italia dei rappresentati della Commissione Europea e della Banca Centrale Europea, iniziata il 4 novembre, con lo scopo di valutare l’attuazione delle riforme richieste all’Italia nell’ambito della Procedura per Squilibri Macroeconomici (MIP).

    Per la Commissione Europea erano presenti Alienor Margerit, capo della missione in Italia, Michael Sket, Marco Cantalupi e Marcello Ranucci, mentre a rappresentare l’INPS c’erano il Presidente Pasquale Tridicoe dirigenti, funzionari e professionisti delle Direzioni centrali Ammortizzatori sociali, Entrate e recupero crediti, Pensioni, Studi e ricerche e del Coordinamento generale statistico attuariale.

    Nel corso dell’incontro si è discusso dell’implementazione del Reddito e della Pensione di Cittadinanza e della riforma delle pensioni “Quota 100”, degli effetti del “Decreto Dignità”, del contrasto al lavoro nero e grigio, della rappresentatività sindacale e della proposta di introdurre il salario minimo. Rilevazioni e dati statistici relativi agli argomenti di discussione sono stati condivisi dai partecipanti al tavolo delle discussioni.

    Il Presidente Tridico, in particolare, ha sottolineato che RdC e PdC hanno raggiunto oltre l’80% dei possibili destinatari previsti, spostando, attraverso la fiscalità generale, circa 7 miliardi di euroverso persone con redditi nulli o bassi, caratterizzati quindi da un’alta propensione marginale al consumo, cosa che avrà un forte impatto nell’aumentare i consumi e il PIL nella nostra economia.

    Il Presidente Tridico, infine, ha evidenziato come il successo dell’RdC e della PdC sia dimostrato dalla riduzione del coefficiente di Gini, un indicatore statistico che misura il livello di omogeneità della distribuzione della ricchezza, più è basso più la ricchezza è distribuita.

    Fotogallery

  • Fondo Trasporto Pubblico: modifiche al regolamento

    Il decreto interministeriale 5 febbraio 2019, n. 102661 ha modificato la modalità di accesso e la disciplina delle prestazioni ordinarie, integrative e straordinarie del Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito del personale delle aziende di trasporto pubblico, istituito presso l’INPS con decreto interministeriale 9 gennaio 2015, n. 86985.

    Con circolare INPS 13 novembre 2019, n. 134 l’Istituto descrive il nuovo regolamento del Fondo Trasporto Pubblico, la cui disciplina, che modifica e integra il precedente quadro normativo, è entrata in vigore il 20 aprile 2019.

    La circolare descrive, inoltre, la tipologia di prestazioni erogate dal Fondo, le condizioni di accesso, i criteri di priorità, gli importi erogabili nel caso di sostegno economico, la contribuzione dovuta, le modalità di presentazione delle domande e di pagamento delle prestazioni economiche.

  • Fondo Clero: aggiornamento del contributo e modalità di pagamento

    Con il decreto interministeriale 7 agosto 2019 è stato rideterminato, per il 2018, il valore del contributoa carico degli iscritti al Fondo di previdenza del clero secolare e dei ministri di culto delle confessioni religiose diverse dalla cattolica (Fondo Clero).

    Tale contributo è di 1.741,08 euro annui (290,18 euro bimestrali e 145,09 euro mensili) e resta provvisoriamente confermato anche per gli anni 2019, 2020 e 2021, fino a che non sarà emanato un nuovo decreto che ne vari l’ammontare.

    La circolare INPS 13 novembre 2019, n. 138, oltre a comunicare il valore del contributo per il 2018 e l’importo dovuto a titolo di conguaglio, illustra le modalità di pagamento autonome e quelle cumulative.

    La circolare, inoltre, ricorda che, per le sole integrazioni dovute a conguaglio per il 2018 e per il 2019, la scadenza del versamento senza aggravio di interessi è il 31 marzo 2020.

  • Maggiorazione contributo NASpI: chiarimenti compilazione UNIEMENS

    Con la circolare INPS 6 settembre 2019, n. 121 sono state fornite le indicazioni per il versamento della maggiorazione del contributo addizionale NASpI, dovuto nei casi di rinnovo del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, ai sensi del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87.

    Con il successivo messaggio 24 settembre 2019, n. 3447 il termine di pagamento della maggiorazione del contributo, relativa al periodo compreso tra il 14 luglio 2018 e agosto 2019, è stato prorogato a ottobre 2019.

    Sono arrivate, tuttavia, diverse richieste di chiarimento sul pagamento della maggiorazione, nei casi di rapporti di lavoro a tempo determinato, anche in somministrazione, rinnovati per un numero di volte molto elevato e comunque superiore a nove. Con il messaggio 8 novembre 2019, n. 4098, l’Istituto fornisce le istruzioni per la compilazione del flusso UNIEMENS, a cui il datore di lavoro dovrà attenersi per un corretto calcolo contributivo.

  • Reddito di Cittadinanza: domanda per gli incentivi ai datori di lavoro

    Con la circolare INPS 19 luglio 2019, n. 104 sono state fornite le indicazioni sugli incentivi destinati ai datori di lavoroper l’assunzione di beneficiaridel Reddito di Cittadinanza, previsti dalla legge 28 marzo 2019, n. 26.

    Con il messaggio 8 novembre 2019, n. 4099 si rende noto che, nel Portale delle agevolazioni (ex DiResCo), entro il 15 novembre 2019sarà disponibile il modulo di richiesta dell’agevolazione, denominato “SRDC – Sgravio Reddito di Cittadinanza”.

    I datori di lavoro interessati all’incentivo dovranno inviare la domanda online, nonché la determinazione dell’importo e della durata.

    Nel messaggio vengono spiegati quali controlli effettuerà l’INPS, una volta ricevuta la domanda, mediante i propri sistemi informativi, e vengono fornite le istruzioni relative agli adempimenti a cui dovranno attenersi i datori di lavoro.

  • Rilascio della nuova applicazione “Cruscotto Cig e Fondi”

    Con il messaggio 7 novembre 2019, n. 4065 l’Istituto ha comunicato il rilascio del nuovo cruscotto denominato “Cruscotto Cig e Fondi”, in sostituzione di quello precedente denominato “Evidenze CIG”, che integra la sezione relativa ai “Fondi”.

    Gli operatori delle strutture territoriali possono accedere alla nuova funzionalità dalla intranet, in particolare dalla pagina Processo Soggetto contribuente e dal Fascicolo Elettronico del Contribuente (FEC).

    Gli intermediari o le aziende possono raggiungere il nuovo cruscotto attraverso il sito dell’Istituto nella sezione dedicata ai “Servizi online”, autenticandosi con PIN di accesso abbinato al proprio codice fiscale o con credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

    I datori di lavoro iscritti ai citati fondi, mediante il nuovo Cruscotto potranno verificare, in aggiunta alle informazioni in materia di integrazioni salariali, anche l’ammontare della contribuzione dovuta/versata, che andrà a determinare il cosiddetto tetto aziendale.

    Le aziende iscritte alle diverse gestioni potranno:

    • verificare il corretto contenuto dei flussi UNIEMENS nonché lo stato delle denunce individuali con l’evidenza delle anomalie eventuali e la spiegazione degli errori riscontrati;
    • verificare per ciascuna autorizzazione il montante generato ed il contributo addizionale calcolato, nonché i termini di scadenza e decadenza;
    • verificare per ciascuna azienda, relativamente alle aziende afferenti ai Fondi di solidarietà, il valore del contributo ordinario risultante dalle dichiarazioni UNIEMENS.
  • Sgravio contributivo contratti di solidarietà: recupero risorse 2018

    Con il decreto interministeriale 27 settembre 2017, n. 2, sono state rideterminate le modalità e le regole di accesso allo sgravio contributivo per le imprese che stipulino o abbiano in corso contratti di solidarietà.

    Con la circolare INPS 7 novembre 2019, n. 133 si illustrano le modalità di compilazione del flusso UNIEMENS e le istruzioni contabili per il recuperodelle riduzioni contributive a valere sulle risorse stanziate per il 2018.

    Destinatarie degli sgravi sono le imprese che al 30 novembre 2018 abbiano stipulato un contratto di solidarietà, nonché le imprese che abbiano avuto un contratto di solidarietà in corso nel secondo semestre dell’anno precedente.

    Per poter utilizzare lo sgravio, le aziende devono trasmettere la documentazione necessaria alla struttura territoriale INPS competente, che verificherà il possesso dei requisiti per il riconoscimento della riduzione contributiva.

    La circolare, inoltre, trasmette in allegato l’elenco delle imprese destinatarie dei decreti direttoriali di autorizzazione, i cui periodi di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) per solidarietà risultino conclusi entro il 31 marzo 2019, e la variazione al piano dei conti.

  • Long Term Care: pubblicate le graduatorie di novembre

    Sono state pubblicate le graduatorie,relative al mese di novembre 2019, dei vincitori e degli idonei del bando di concorso Long Term Care – LTC.

    Il concorso è finalizzato al riconoscimento di un contributo economico per sostenere il costo di ricovero in residenze sanitarie assistenziali di persone con disabilità.

  • Soggiorni invernali Case del Maestro 2019-20: online la graduatoria

    È stata pubblicata la graduatoria relativa al bando di concorso per soggiorni invernalipresso le Case del Maestro 2019-2020.

    Beneficiari dei soggiorni invernali sono gli iscritti alla Gestione Assistenza Magistralein servizio o in pensione e ai loro parenti entro il secondo grado.

    I soggiorni si svolgeranno presso le strutture indicate, dal 27 dicembre 2019al 5 gennaio 2020. La durata del soggiorno è di dieci giorni(nove notti), con pensione completa e servizi accessori.

  • Output gap: il 14 e il 27 novembre 2019 gli ultimi seminari INPS

    La Direzione centrale Studi e ricerche dell’INPS ha organizzato, negli ultimi mesi, un ciclo di seminari di riflessione sul tema dell’output gap (la differenza tra il Prodotto Interno Lordo effettivo e quello potenziale), del tasso di disoccupazione strutturale e degli obiettivi di medio periodo della finanza pubblica. Il 14 e il 27 novembre 2019 si terranno a Roma, a Palazzo Wedekind, i seminari di chiusura.

     

    Giovedì 14 novembre, dalle 17 alle 18, è in programma il seminario dal titolo “Alcuni recenti risultati della ricerca in Banca d’Italia su NAIRU e PIL potenziale stimato con il metodo della funzione di produzione”. Tratteranno l’argomento Francesco D’Amuri (Servizio struttura economica, Banca d’Italia), Andrea Nobili (Servizio congiuntura e politica monetaria, Banca d’Italia), Roberto Torrini (Servizio struttura economica, Banca d’Italia) e Francesco Zollino (Servizio congiuntura e politica monetaria, Banca d’Italia).

     

    Mercoledì 27 novembre, sempre dalle 17 alle 18, si terrà il seminario sul tema “Il dibattito sulle regole fiscali in Europa e le proposte dell’European Fiscal Board”. Relatore sarà Massimo Bordignon, professore presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

    Per partecipare ai seminari contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  • Aste immobiliari INPS: dicembre 2019

    Sono stati pubblicati sul sito del Notariato gli atti necessari a partecipare alle aste immobiliari di unità di proprietà dell’Istituto collocate in Puglia, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Campania e Lazio(asta in modalità telematica il 5 e 6 dicembre),Sicilia, Marche, Emilia Romagna e Calabria(asta telematica il 10 dicembre), Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Lazio (asta telematica il 13 e 16 dicembre).

    Alla pagina RAN - Rete Aste Notarili è possibile consultare il bando integrale, il disciplinare e l’elenco dei lotti in asta con i relativi avvisi e la documentazione.

     

  • Reddito di cittadinanza: accolte più di un milione di domande

    Il Reddito di Cittadinanza e la Pensione di Cittadinanza hanno superato la quota di un milione di domande accolte. Più precisamente al 31 ottobre 2019 sono state accolte 900.283 domande di Reddito di Cittadinanza e 120.327 domande di Pensione di Cittadinanza, per un totale di 1.020.610 di nuclei familiari raggiunti dalla misura di contrasto alla povertà.

    Le tre regioni nelle quali sono state accolte più domande sono: Campania (RdC 177.194, PdC 17.731), Sicilia (RdC 158.675, PdC 17.997) e Puglia (RdC 84.315, PdC 9.474).

    A guidare la classifica delle città per numero di domande accolte di RdC e PdC c’è Napoli con 42.876 domande, a seguire Roma con 37.562, Palermo con 29.698 e Milano con 19.640.

    Il totale delle domande di RdC e PdC presentate, invece, ha raggiunto quota 1.555.588.